BENELLI - FUORI DAL 4 OTTOBRE IL NUOVO SINGOLO provocatorio, nato per gioco, irriverente e osè VENGO SUBITO

BENELLI - FUORI DAL 4 OTTOBRE IL NUOVO SINGOLO provocatorio, nato per gioco, irriverente e osè VENGO SUBITO

 FUORI DAL 4 OTTOBRE IL NUOVO SINGOLO provocatorio, nato per gioco, irriverente e osè
VENGO SUBITO per la produzione artistica di Carota (Lo Stato Sociale), Hippo (Keaton) e CIMINI disponibile ovunque dal 4 ottobre 2019 per MANITA DISCHI.
https://open.spotify.com/album/3Y0ERapUww3pwD4mr3s06H?si=8TlJdPtJS1-B3b0vqkVgOA
 
"Vengo Subito è una canzone nata per gioco. O meglio, un po' per gioco e un po' perché ironizzare su una cosa del genere è il classico gesto di chi vuole dimenticare, ma anche lamentarsi di qualcuno, del tipo “certo che è stata davvero insensibile!”
 
BIO: Benelli è un misto di Claudio e Leonardo, colleghi da anni e amici da decenni, che si ritrovano a comporre pezzi nell'estate 2018, sconfortati da una vita di musica che produce risultati, ma anche no. Grossetani di nascita, decidono di trasferirsi a Bologna, perché “a Bologna ai concerti ti ascoltano davvero”, ma anche no. Di base sarebbero studenti, ma l'università è sempre stata un piano B. Fortunatamente un giorno arriva Max di Manita Dischi, che propone una collaborazione con Hippo (Keaton), Cimini (CIMINI) e Carota (Lo Stato Sociale) dalla quale nasce un disco registrato al Donkey Studio di Medicina (BO). L'album si chiama “Siamo Tutti” e si propone come un racconto di difficoltà e situazioni tipo che vedono come protagonisti i più classici ventenni/trentenni, in bilico tra studio, lavoro, ideali, soldi, amici, amori. Tra l'altro, appunto, Benelli diventa un'immagine simbolo di chi a un certo punto ha tanta voglia di cambiare e fare cose, ma senza sapere bene cosa di preciso. E quindi di solito non fa nulla. “Siamo tutti” è in uscita nel 2019 e il relativo tour si pone come obbiettivo di diffondere questo senso di inadeguatezza il più possibile, inteso anche come spunto per reagire...
 
VENGO SUBITO COME E PERCHE': Vengo Subito è una canzone nata per gioco. O meglio, un po' per gioco e un po' perché ironizzare su una cosa del genere è il classico gesto di chi vuole dimenticare, ma anche lamentarsi di qualcuno, del tipo “certo che è stata davvero insensibile!”. È subito stata una delle canzoni più apprezzate da chiunque la ascoltasse e noi abbiamo sempre pensato che fosse dovuto alla melodia o all'argomento “osé”, perché nel presentarla ci scherzavamo su, tutti ridevano, ma poi finiva lì. Quindi per diverso tempo è rimasta solo una canzone. Però quel “finiva lì” non era dovuto a una mancanza di interesse, ma più che altro a quell'imbarazzo che si crea nel parlare di qualcosa che ti mette a disagio/ti fa vergognare/sei troppo forte per averla mai provata/figurati se io ho quei problemi lì e avanti ancora fino a pensieri via via meno civili e più offensivi. Poi arriva qualcuno che ci dice “bravi ragazzi, di queste cose bisogna parlare” e noi inizialmente facciamo finta che sia sempre stato tutto un grande piano, dopodiché ci convinciamo del fatto che forse un piano lo deve diventare davvero. Perché quella canzone nata per gioco è una realtà molto presente, molto naturale, a volte molto problematica, di cui si parla molto poco. Ovviamente noi non sapevamo nulla sull'argomento, ma basta informarsi velocemente per scoprire un sacco di cose. Tipo che l'eiaculazione precoce colpisce il 20-30% degli uomini. Tipo che l'80% dei soggetti colpiti ne ha una forma che compare fin dal primo rapporto, perché la causa può essere genetica e ci siamo immaginati quanto possa essere devastante. Tipo che può essere il primo segno di un altro e diverso problema sessuale, una luce rossa per malattie vascolari, che aumentano con l'aumentare dell'età. Alla fine era tutto un grande wow, ma non uno di quelli belli. A quel punto abbiamo iniziato a riflettere su come affrontare la questione, ma soprattutto su come farla affrontare alle persone. Non siamo né medici, né psicologi e non vogliamo assolutamente prendere in esame il problema rischiando di cadere in una scontatissima superficialità, siamo invece musicisti e possiamo farci portavoce di qualcosa che riteniamo meritevole, pur nel nostro piccolo. Ok, tutto è nato per caso e in maniera ironica, allora sdrammatizzare per noi diventa una soluzione, anche solo come scusa per parlarne. Ci piacerebbe che “vengo subito” aiutasse a portare alla superficie un argomento che è un vero tabù, di cui non abbiamo mai sentito di poter parlare con i nostri amici, le ragazze, che non abbiamo mai voluto affrontare con il nostro dottore, vorremmo aiutare ad aprire la conversazione su questo tema, e che questo portasse un po' di consapevolezza. Sappiamo anche di poter fare ben poco da soli. Per questo motivo, siamo alla ricerca di persone e associazioni che ci aiutino, da un lato a diffondere Vengo Subito e il relativo messaggio, dall'altro a parlarne in maniera molto più competente e specializzata di noi. “3 secondi e te ne vai senza dire una parola”. No dai, non c'è bisogno.

Articoli correlati

Musica

Fka twigs condivide la nu...

09/10/2019 | luigirizzo

fka twigs rivela nuova musica dal suo nuovo album magdalene (8 novembre su turks). 'Home with you' è un'altra dichiarazione di un'artista sfaccettata...

Musica

Blank esce il video di...

09/10/2019 | luigirizzo

Esce il video di non è serata (prod. Aquadrop): il il primo, carismatico, singolo di blank, uscito il 31 maggio per platonica e uma records, in distribuzione a...

Musica

Antonio sorgentone pubbli...

09/10/2019 | nextpressitalia

Torna il rock'n'roll acrobatico che ha trionfato all'ultima edizione di italia's got talent. “Bom bom n. 3”, brano vincitore dell'ultima edizione del celebre talent d...

2445150 foto scattate

16343843 messaggi scambiati

891 utenti online

1418 visitatori online