Nightguide intervista Petrolà

Nightguide intervista Petrolà


Petrolà è uscito con A buon mercato, una canzone che parla dell'amore perduto di un amico raccontato con un'empatia invidiabile: complici gli studi di pianoforte, Petrolà inizia a scrivere canzoni a 15 anni e partecipa a diverse manifestazioni canore fra cui, a 25 anni, le selezioni per Sanremo. Dopo aver interrotto per un po' l'attività musicale diventa il frontman della band Ernesto&Le cose strane e, contemporaneamente, crea e presenta format televisivi. Nel 2019 torna alla musica con Lunedì, e A buon mercato e il suo nuovo singolo.





A buon mercato è una canzone scritta per proprietà transitiva: hai fatto tuo il dolore di un tuo amico e ci hai scritto una canzone (e ci hai anche sofferto parecchio). Due domande: c'è questa leggenda che vuole che per fare arte si debba soffrire, credi sia varo? E, seconda domanda: sono convinta che un vero artista si riconosca anche dall'empatia, come nel tuo caso. Che ne pensi?
La canzone è nata da un momento di coinvolgimento dell'altrui dolore. E'vero! Ho provato a capire cosa ci fosse dietro quegl'occhi che mi raccontavano la delusione. Purtroppo confesso che ho il difetto di sentire troppo il disagio dell'altro. In questo confermo che sono empatico. Molto spesso devo impormi un distacco per restare vivo. L'artista in verità deve avere questa prerogativa secondo me. Se vuoi scrivere del mondo, lo devi sentire in po' sulle tue spalle.


A buon mercato è un bel titolo, credo renda l'idea del modo di vedere non solo le storie d'amore, ma un po' tutto. Secondo te siamo nell'era del a buon mercato, in cui molto viene dato per scontato, o è sempre stato così e ci facciamo più caso solo adesso?
Quando ho usato questo termine nel testo della canzone, non so da dove mi sia uscito. Penso che la mia mente abbia solo tradotto la realtà di quest'uomo che doveva andar via e senza tanti soldi (perché lei gli chiedeva quelli maturati lavorando nel corso della loro relazione, alla sua attività). Doveva cercare una casa a buon prezzo, appunto A buon mercato. Poi si è legato anche il concetto di non dare mai nulla per scontato. Questo mi ha permesso di capire che il titolo giusto era proprio questo.


So che hai interrotto la tua attività cantautoriale per un periodo. Non per farmi i fatti tuoi (o magari si) ma puoi dirci come mai?
Ho provato diversi concorsi canori senza mai farcela veramente e ai tempi i social non esistevano ancora e tutto, venendo dal Sud, era più difficile. Dulcis in fondo...i soldi!Alle selezioni di Sanremo (accademia allora) per passare il turno dovevi lasciare i soldini. Qualcuno mi chiese anche "Ma i tuoi non hanno terreni da vendere?" Qui capii che non potevo investire sulle spalle dei miei. Non lavoravo ancora e non potevo autoprodurrmi per sempre. Quindi abbndonai per dedicarmi come conduttore alla passione della TV-radio.


Sei un siciliano che ha registrato in Sicilia: sei una specie di mosca bianca in un periodo in cui in molti sono costretti a lasciare la loro terra. Sei legato a Palermo, e hai mai pensato di andare da qualche altra parte per la tua musica?
Registro qui perché ci sono persone validissime per farlo. Perche'non dovrei? Se poi mi dici che tutti gli agganci sono da Roma in su ti dico...è vero! Ma non lascio il mio lavoro, almeno per ora. Posso sempre organizzare i miei concerti da qui e poi salire ed aspettare che qualcuno produca. Allora sarebbe diverso!


Sei uscito con Lunedì nel 2019, con A buon mercato adesso: c'è anche un disco in arrivo? Puoi dirci qualcosa? E ci sarà anche un tour?
Per adesso mi concentro alla produzione di ogni singolo: non penso ci sia l'urgenza di un disco inteso come concept. Al massimo tirerò fuori un Ep che li raccolga.


Domanda che odiano tutti: ci dici i tuoi tre dischi preferiti?
Sicuramente Live at Wembley dei Queen, Oltre di Baglioni e poi in verità non ho più amato un solo disco per intero. Mi piace ascoltare da Dalla ai Coldplay, e poi Consoli,Calcutta. Spazio sempre. Oggi vivo di abbuffate di playlist.
 

Articoli correlati

Interviste

Nightguide intervista ara...

25/03/2020 | valentina-ceccatelli

arashi, cantautore della nuova scena pop milanese, arriva con un nuovo ep uscito il 21 febbraio per futurissima: spiagge adriatiche. Le spiagge adriatiche di arashi son...

Interviste

Nightguide intervista val...

21/03/2020 | valentina-ceccatelli

valentina polinori torna con il suo nuovo album, trasparenti, uscito il 21 febbraio per artists first a tre anni di distanza dall'ultimo disco: mobili. Valentina ha por...

Interviste

Nightguide intervista i b...

19/03/2020 | valentina-ceccatelli

you can dream it in reverse è il nuovo album dei laziali black tail: con nove album e 47 minuti di musica indie, originale e indipendente, i black tail firmano il terz...

2445150 foto scattate

16559815 messaggi scambiati

895 utenti online

1425 visitatori online